lunedì 19 settembre 2016

Huawei Arab Fashion Week: Presentata la III° edizione

E' stata presentata presso il Palazzo dei Giureconsulti di Milano, la III° edizione della Huawei Arab Fashion Week in programma a Dubai presso il prestigioso Al Meydan Hotel dal 6 al 10 Ottobre 2016.

In passerella le Collezione P/E 2017 rafforzando così il posizionamento degli UAE come quinto Hub Internazionale della moda con New York, Londra, Milano e Parigi, ma li qualifica come primo centro mondiale per dimensioni e influenza diretta. Con i suoi 22 Paesi aderenti, la Huawei Arab Fashion Week rappresenta infatti la voce di riferimento per un mercato di potenziali clienti, la cui proiezione di spesa per l’acquisto di prodotti di lusso è stimata oltre 484 Miliardi di Dollari, secondo i dati pubblicati dal Thomson Reuters State of the Global Islamic Economy Report (GIER).


Grazie a questa edizione - spiega il Cavalier Mario Boselli, Presidente Onorario del Arab Fashion Council (AFC) - la Huwei Arab Fashion Week si presenta come polo di un sistema integrato di produzione e distribuzione di tessile e moda che coinvolge un’area molto vasta di paesi dal Nord Africa, noto per la qualità dei suoi tessuti, al Levante per la produzione, al Golfo, centro di irradiazione mondiale non solo della moda, ma anche dell’arte e nella cultura. Sono molto felice di constatare una grande presenza di promettenti aziende italiane, che guardano ai mercati internazionali importanti, come quello arabo”.

Se, per molti paesi occidentali, il fast fashion e le sue logiche sono diventate cruciali, per il Golfo è invece un’altra l’offerta e la strategia che sottendono al sistema moda e guidano l’interesse dei clienti: la ready couture. “La Huawei Arab Fashion Week è l’unica piattaforma al mondo per la ready couture - sostiene Jacob Abrian, CEO dell’organizzazione - Un segmento di vitale importanza non solo per il mondo arabo, particolarmente attento all’unicità delle proposte, ma per tutto il sistema della moda mondiale”.

L’organizzazione della Huawei Arab Fashion Week ha come obiettivo quello di posizionare gli Emirati Arabi Uniti come la destinazione del “ready couture” - termine coniato dall’Arab Fashion Council nel 2014 - e che si propone quale canale di connessione privilegiato tra il mercato Arabo e l’industria della moda Internazionale.

Di questa impostazione e questo credo è prova l’approccio interculturale del calendario delle Collezioni P/E 2017 presentate:
Dal Mondo Arabo: Jeans Couture (Libano); Jamal Taslaq (Palestina), Tiiya (Qatar), Aisha Ramadan (Libano), Arwa al Ammari (Saudi Arabia), Lamya Abedin (Uae)
Dal Belgio: Stijn Helsen
Dagli Stati Uniti d’America: Laquan Smith e Nicolas Chahine
Dal Canada: Rad Hourani
Dall’Italia: Bottega Dalmut, Cristiano Burani, Alberto Zambelli, Ultra Chic, Giada Curti, Laura Mancini, Baldinini (accessori)
Dalla Svezia: Steveus

Al termine delle sfilate, in diverse zone della città, sono previsti Party e momenti di incontro. La sera del 10 Ottobre, l’Arab Fashion Week ospiterà una cena di gala di beneficenza dove verrà premiata l’industria della moda, da New York a Dubai, con dieci Fashion Trophy placcati in oro 21 carati, che saranno consegnati ai Designer di maggior talento. 

Siamo entusiasti di partecipare alla terza edizione della Huawei Arab Fashion Week (HAFW) e non vediamo l’ora di dare il benvenuto a tutti i rappresentanti del mondo della moda al Meydan Hotel - spiega il Sig. Gene Jiao, Presidente del Huawei Consumer Business Group Middle East e Africa - Abbiamo l’ambizione di supportare iniziative che aiutino a realizzare i sogni di coloro che superano i limiti della creatività e della innovazione e riteniamo che la Huawei Arab Fashion Week (HAFW) sia la piattaforma migliore per raggiungere questo obiettivo”.

Per Maggiori Informazioni: www.arabfashionweek.org

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...