mercoledì 22 gennaio 2020

#MFW: Fendi

Un ritorno al classico sartoriale, alla maniera Fendi per la nuova Collezione A/I 2020-21 riducendo, sottraendo, modularizzando per espandere funzioni e possibilità d’uso. La linea diventa netta, dritta e verticale.

Gli interni migrano all’esterno: tasche, dettagli, aperture si moltiplicano e trasformano le giacche ed i cappotti in accessori da indossare. Anche le termo-nastrature percorrono l’esterno dei peacoat e degli overcoat di lana double. Zip frazionano strategicamente i capi, consentono di trasformarli, togliere sezioni o aggiungerle: un cappotto si riduce a giustacuore, la maglia si accorcia o perde le maniche.


Tutto è doppio perché la duplicità è nel DNA stesso della doppia FF. La texture è protagonista: grossi maglioni sostituiscono le camicie; i jeans sono di denim floccato, il cappotto è in montone intarsiato, oppure di cashmere ma trattato con la stessa tecnica. Cavalry twill, nylon, lana double, flanella, casentino, velluto, satin si mescolano e sommano mentre dal nero si passa al beige, al grigio, al carta da zucchero, al blu.

Il giallo Fendi diventa un codice segreto rivelato dalla luce nei tessuti cangianti sviluppati in collaborazione con Unrealage e declinati su grandi parka dalle forme protettive e avvolgenti, insieme a borse, accessori e sneakers. Gli accessori sono un omaggio al packaging giallo Fendi: shopper gigantesche, scatole, housse con tracolla, di pelle o maglia.

Anche la Peekaboo è di maglia, oppure presentata in versione Essential mini insieme ad una nuova versione ‘da viaggio’ con base a cassetto rigido che ricorda i bauli dell’800. La silhouette, poggia su boots dalle alte suole scolpite a carrarmato, su sneakers massicce o running shoes performanti ed è completata da beanie di pelle e bucket hat di montone.

Per Maggiori Informazioni: www.fendi.com




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...