giovedì 17 gennaio 2019

#MFW: N21 A/I 2019-20

Déplacement. Shifting. Spostamento. Spostare e sovrapporre i significati uno sull’altro. Per farli convivere e meglio comprendere. Con passione, ma anche con una precisa coerenza di stile. Il risultato è una sorprendente acquisizione di nuovi valori.

Due idee parallele che formano i temi principali della nuova Collezione A/I 2019-20 di N21 presentata in occasione di Milano Moda Uomo: la Marina e la Lingerie. Il primo declinato con un’atmosfera invernale mischiando l’aspetto delle divise marinare e un’idea romantica di comfort; il secondo trasportando in evidenza gli aspetti canonici di pizzo e nudità. Due temi apparentemente distanti uniti dallo svolgimento del Maschile/Femminile che da sempre determina la rappresentazione iconica del marchio.


Non è un gioco, né un divertissement e neanche un escamotage. Con questa collezione vorrei dimostrare che è possibile far convivere riferimenti diversi e, in un modo del tutto inaspettato, ottenere forme, volumi, aspetti e stili che nella loro semplicità riescono a raccontare la modernità che prende forme sempre nuove e diverse giorno dopo giorno” dichiara Alessandro Dell’Acqua, fondatore e direttore creativo di N21.

Marina Più che una citazione, è un’atmosfera declinata dai peacoat costruiti con i tessuti e le grafiche a righe delle coperte in uso sui mari nordici con l’interno caratterizzato dalla fascia dorata delle coperte termiche. O dagli abiti in gabardine diagonale con plastron in popeline che cita la collaretta alla marinara. E ancora, i caban in montone rovesciato a pelo lungo, cappotti e gonne in bouclé vetrificato dall’aspetto vinile, le T-Shirt e le gonne a righe marinare, le minigonne in panno dal taglio anatomico che strutturano la silhouette e quelle in gabardine obliquo con inserti in popeline, i pantaloni tagliati e larghi come le divise della marina inglese, le maglie in mohair a rete, i piccoli giubbotti con colli in maglia ampi che scendono sulle spalle come collarette, i parka completamente reversibili in raso lucido contrapposto alle fake furs colorate. A chiudere lo spostamento di significati, lo smoking in pizzo con la giacca dai revers sciallati, da portare con la camicia in pizzo bicolore nero e blu, che convive con gli abiti senza maniche ricamati con le baguette sulle spalle o ricamati e con le frange in silicone sul tutto il davanti.

Lingerie Dall’interno all’esterno per descrivere attitudini iper femminili. Abiti Baby-Doll, cardigan asimmetrici come se fossero liseuses, maglioni a collo alto con trou da cui traspare un pizzo, top in mohair con il pizzo sovrapposto a mimare l’orlatura della sottoveste, abiti in popeline vetrificato, fake fur leopardo, abiti in chiffon color cipria, cappotti cammello tagliati come vestaglie, gonne in tweed spinato e cappotti dello stesso tessuto ma con un manicotto leopardato cucito su una sola manica, abiti in tulle drappeggiato e a doppio strato.

Per Maggiori Informazioni: www.numeroventuno.com 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...